Indie game storeFree gamesFun gamesHorror games
Game developmentAssetsComics
SalesBundles
Jobs

Mammut RPG

89
Posts
40
Topics
201
Followers
295
Following
A member registered Apr 11, 2017 · View creator page →

Creator of

Recent community posts

Di nuovo? Avevi già provato per qualche altra jam?

La jam è iniziata!

Potete già caricare il progetto che intendete sviluppare durante questa edizione autunnale della Permafrost Jam. Assicuratevi solo di aggiornarlo in qualche modo (che sia tramite devlog o tramite upload di file) prima della scadenza, pena l’eliminazione dalla jam.

Buon sviluppo a tutti e tutte!

Va benissimo! L’importante è mettersi al lavoro su qualcosa di concreto e già esistente. Per farla breve: le idee nuove non ci piacciono, in questa jam. ;)

Beh, se alla Permafrost Jam si porta un gioco della Mapemounde, noi mammutiani non possiamo che esserne felici! <3

Certamente. Può succedere che in passato abbiamo iniziato a sviluppare un gioco (magari per un’altra jam) e però non abbiamo avuto modo di portarlo a una conclusione. Riteniamo che la Permafrost Jam sia l’occasione giusta per farlo.

Benvenuti e benvenute alla prima edizione della Permafrost Jam! Manca davvero poco all’inizio e noi mammutiani non possiamo non chiedervi: «Quindi, qual è il gioco che avete intenzione di scongelare per questa jam d’autunno?»

(1 edit)

Mapemounde 2021 is over. We are happy with how it went, with your response and with the games that this jam helped to create. You accepted our challenge and wrote many unusual, fascinating games in a short period of time. Submitting a game is a victory in and of itself.

Like last years, we also have a small prize for the three most-voted game, in the form of a bundle of games! The first criterion, “How well the game fits the theme and goal of the jam”, is the fundamental one for the jam: we have assigned the prizes based on that ranking.

The other criteria of evaluation still generated a very interesting ranking. The evaluation you received can help you identify which areas of your game design and writing needs more practice, and where you can improve. There can certainly be different approaches and points of view, but we hope you can find this useful.

The recipients of our most-voted prize are:

  • Infine Caddero by Ametysta92 (1st);
  • Dino by IlSamu (2nd);
  • Our Land Is Gone by Kobold In a Box (2nd);
  • Svalbard: forgotten by Black Hole and Star (4th).

Congratulations to you all!

(Questa è una recensione collettiva. Abbiamo deciso di condensare le nostre opinioni in un singolo commento, mentre i voti saranno assegnati da ognuno di noi.)

Un patto con un demone per la fama e la gloria di una band musicale! Cosa non si farebbe per il successo.

L’idea di concepire un diario in cui si esprime il simbolo e il patto con il demone, la frase rituale e tutte le meccaniche nei giorni successivi le troviamo davvero d’impatto e utilissime per immergersi nell’ambiente proposto dal gioco.

Si tratta di un gioco che cattura fin dalla lettura. Le regole sono ben spiegate e, a parte qualche piccolo dubbio (emerso già in altri commenti), il gioco è chiaro dall’inizio alla fine, spiegando le varie fasi.

Forse l’utilizzo di Audacity (sebbene si tratti di un programma gratuito) rende tutto un po’ complicato e macchinoso, ma nulla di insormontabile se si ha voglia di giocare. così come l’idea di dover bruciare il quaderno. Per quanto sia un gesto molto evocativo (e questo ci piace), l’idea di dover bruciare il quaderno potrebbe non essere così immediata; spesso è difficile poterlo fare fisicamente e toglie tanto all’esperienza.

Per quanto riguarda la cancellazione della mappa, una traccia (scusate il gioco di parole) della “mappa” in quanto canzone resta sempre (il rumore bianco non è silenzio), ma abbiamo apprezzato molto l’approccio laterale all’obiettivo della jam e non ce la sentiamo di fare i puntigliosi.

I “difetti” del gioco sono insomma poca cosa, lo abbiamo trovato ispirato e con lo sforzo di cercare di pensare fuori dalle righe. Speriamo che continuerai a lavorarci, perché ne vale davvero la pena.

Antonio, Daniele, Donato, Marco

(Questa è una recensione collettiva. Abbiamo deciso di condensare le nostre opinioni in un singolo commento, mentre i voti saranno assegnati da ognuno di noi.)

Tutti abbiamo ricordi dolorosi che vorremmo rimuovere, così che smettano di tormentarci. Nella premessa di Not so happy to be sad questa possibilità esiste con una procedura in cui i ricordi spiacevoli vengono rimossi. Durante questo processo, però, alcune parti del ricordo possono tornare nella mente del paziente ed esplodere in tutta la loro sofferenza.

Il primo «ricordo» che ci ha evocato questo gioco è Un penny per i miei pensieri, anche se in quel caso il punto focale del gioco è il ritrovamento dei ricordi, mentre qui è l’opposto. Not so happy to be sad è forse più maturo, più serio: si mettono sul tavolo ricordi importanti per la persona che gioca (il gioco include infatti una meccanica di sicurezza che troviamo particolarmente azzeccata). Ogni ricordo di chi gioca viene poi collegato in una mappa, rendendo quella che è un’esperienza personale un’esperienza di gruppo in cui tutti i momenti sono collegati tra loro (tramite i collegamenti è possibile anche inserire dettagli in più).

Il gioco ha un carattere ben definito, le meccaniche dei ruoli e dei token sono ben concepite e sembrano bilanciare bene l’autorità che ogni persona ha nelle varie scene. Ci lascia qualche dubbio la meccanica che permette di aumentare o meno il peso dei token dopo una votazione dei giocatori, ma può anche essere che non avendolo giocato non ci è chiaro come funzioni poi al tavolo. Il gioco sembra davvero promettere una bella esperienza. È interessante il percorso di costruzione del ricordo, molto bella la meccanica del ricordo riemerso, così come l’idea di dare ruoli diversi alle persone sedute attorno al tavolo.

Nonostante le meccaniche di sicurezza, dopo aver portato una parte di sé al tavolo in un gioco che fa delle tematiche forti il suo fulcro, temiamo che alcune persone possano gestire la fase finale con un po’ di leggerezza, sminuendo ciò che invece dovrebbe essere un crescendo. Inoltre ci pare che la mappa creata resti lì e non ci sia una meccanica per farla scomparire, ma siamo pronti a ricrederci!

Si tratta di un bel gioco che non vediamo l’ora di provare! Continua a lavorarci!

Antonio, Daniele, Donato e Marco

(Questa è una recensione collettiva. Abbiamo deciso di condensare le nostre opinioni in un singolo commento, mentre i voti saranno assegnati da ognuno di noi.)

Infine caddero è un gioco in cui si interpretano alcune Idee e le si vede all’opera, tramite le loro incarnazioni, in un mondo in cui tutto è destinato a morire, cambiare o scomparire. Per far ciò si utilizza l’espediente narrativo delle città (non a caso l’ispirazione principale viene esplicitata al termine del testo: Le città invisibili di Italo Calvino ), luogo in cui le idee sono libere di esprimersi.

Il regolamento è sufficientemente chiaro e la ricchezza degli esempi (anche tramite un vero e proprio resoconto di gioco) fa pensare che con ogni probabilità il gioco sia stato anche provato prima di essere inviato alla jam.

La meccanica delle simpatie e delle ostilità ci ha colpito molto, in particolar modo per come viene poi sfruttata nella fase dell’epilogo. Anche l’utilizzo dello Straniero ci è sembrato particolarmente d’effetto. A tal proposito ci siamo chiesti se quella di non legare Minaccia e Straniero all’Idea che li partorisce sia una scelta di design consapevole. Senza averlo provato, ci sembra che la scelta opposta sia in grado di rendere l’interpretazione di quei ruoli più coinvolgente e tematicamente d’effetto. È solo uno spunto, in ogni caso; potremmo essere davvero fuori strada nel proportelo.

Va detto che, per quanto ci riguarda, Infine caddero è un gioco che giocheremmo seduta stante. Lo abbiamo trovato molto ben fatto, delicato e coinvolgente; il tema principale viene trattato in maniera accurata. Infine, è da apprezzare che il gioco permetta sia di mantenersi su toni fantastici e “leggeri”, sia di andare su toni (anche a livello di riflessioni personali) un po’ più pesanti.

Continua a svilupparlo!

Antonio, Daniele, Donato e Marco

(Questa è una recensione collettiva. Abbiamo deciso di condensare le nostre opinioni in un singolo commento, mentre i voti saranno assegnati da ognuno di noi.)

The Long Way Home è un gioco sull’essere queer e sul lasciarsi la vita precedente alle spalle.

Il testo del regolamento è davvero ben strutturato e non dà nulla per scontato (per esempio, un paragrafo è dedicato alla sicurezza al tavolo da gioco e, nella sezione riservata alle scene, è possibile leggere una definizione di “scena” concisa ma efficace).

Gli esempi presenti nel testo non solo sono incisivi e convincenti, ma in alcuni casi anticipano alcune regole rendendone la spiegazione quasi superflua (pensiamo agli esempi sulla tipologia di small city; leggendoli si ha già l’idea del tipo di cittadina da creare e quell’idea viene confermata dal regolamento subito dopo).

L’unico punto in cui la nostra lettura si è rallentata riguarda gli ultimi due paragrafi della sezione “Part 2: Present”: se lo ritieni opportuno, valuta di posizionare l’ultimo paragrafo prima del penultimo, ci sembra che così la comprensione possa risultare più agevole.

La caratterizzazione dei luoghi (heavy, normal e light) ci ha conquistato. All’inizio avevamo qualche idea su come avresti utilizzato quella meccanica in gioco, ma ci hai spiazzato perché hai reso la cancellazione davvero tematica e decisamente entusiasmante in gioco (non l’abbiamo provata, ma non vediamo l’ora di farlo). Anche la Safety Net è davvero ben congegnata e si incastra perfettamente nel gioco (a livello di tematica e di meccanica).

Ti chiediamo solo un aiuto nella comprensione di un passaggio:

Instead of playing a scene, Inside can decide to jump to the next part, and see what happens to the places of the Small Town they didn’t visit until now (and the people in there), and how the Safety Net has evolved in the future years.

Ci sembra di aver capito che, come Inside, possiamo decidere di non voler giocare una scena in uno o più luoghi, esplorandoli quindi solo nella parte dedicata al futuro (la terza). Abbiamo compreso bene?

Dicci che hai intenzione di continuare a svilupparlo!

Antonio, Daniele, Donato e Marco

Un piccolo avviso per le persone italiane che partecipano alla jam.

Fermo restando che l’obiettivo della jam che fa fede è quello espresso in lingua inglese, abbiamo ritenuto opportuno modificare la traduzione italiana dell’obiettivo per renderla più neutra (e aderente al testo inglese).

La nuova traduzione è: «un gioco in cui la mappa viene disegnata all’inizio della partita e cancellata mano a mano che si procede nel gioco, finché non rimane nulla». Nella versione precedente, invece, la parte finale era: «fino ad avere un foglio bianco».

Hi, are you ready for the new edition of Mapemounde? ;)

You can find it here!

Mapemounde community · Created a new topic Mapemounde 2021

Hi, are you ready for the new edition of Mapemounde? ;)

You can find it here!

https://mammutrpg.itch.io/the-sword-and-the-loves

This is not a comment about the game!

Congratulations, Hardcore Narrativist! Now we need your e-mail address, please can you send an e-mail at info@mammutrpg.eu ?

Mapemounde 2020 is over. We are happy with how it went, with your response and with the games that this jam helped to create.

This was the second jam we organised, after Mapemounde 2019. Not everything went as planned, but we have been taking notes, and we want to learn from this experience and do an even better job for our next jams – including next year’s Mapemounde!

You accepted our challenge and wrote many unusual, fascinating games in a short period of time. Submitting a game is a victory in and of itself.

Like last year, we also have a small prize for the three most-voted game, in the form of a bundle of map-games! The first criterion, “How well the game fits the theme and goal of the jam”, is the fundamental one for the jam: just like last year, we have assigned the prizes based on that ranking.

The other criteria of evaluation still generated a very interesting ranking, and we’ve seen a lot of constructive discussion during the past two weeks. The evaluation you received can help you identify which areas of your game design and writing needs more practice, and where you can improve. There can certainly be different approaches and points of view, but we hope you can find this useful.

The recipients of our most-voted prize are:

  • Unexplored by Hardcore Narrativist (1st);
  • METRO\Pòlis by Black Hole and Star (2nd);
  • The Hanging Room by albertomuti and GrumpyFla (3rd).

Important: itch.io does not help us in communication (there are no private messages here), but we need the email addresses of the winners. We ask you to write to us at info@mammutrpg.eu so that we can reward you with the map-games bundle.

We hope that this community will continue to interact and prosper in the future. So feel free to use the Mapemounde forum to stay in touch. This would be a source of great satisfaction for us.

(1 edit)

Hey folks! We’re about halfway through the evaluation phase, and we wanted to check in on the proceedings. First of all, we’ve seen some nice, thoughtful exchanges in the game comments – thanks for being constructive, and keep that up!

For this second week of evaluation, we wanted to offer a bit of advice – see it as a challenge within the challenge! If you have time to read and evaluate a game, why don’t you focus on those games that have not received a lot of evaluations yet? You can see them by clicking on “Submissions in need of ratings” in the submissions page!

In this way, we can ensure that all games get some feedback, and all participants can come out of the jam with useful recommendations and advice! We think this reflects the spirit of community and sharing we bring to our initiatives.

To put it in another way: use that page as your map, and look for the most mysterious and undiscovered locations – who knows what treasures you’ll find!

You probably won’t be able to make any changes to the project until the end of the jam, after the voting phase! Remember to add the mention after the end.

Anyway, welcome aboard!

Hey Fred, thanks for asking about this - we appreciate the openness!

If this game is something you’ve been working on during the time span of the jam (as opposed to something you wrote and/or published before, for example), and it fits the other criteria in the jam’s rules, then we’d say you’re welcome to have it in.

If you do, we’d appreciate if you could mention Mapemounde in your project description alongside the Step Up For The Postal Service Jam.

Congratulations to all participants, even those who got lost because of the map!

This is the place to publish links to projects that were not finished before the deadline.

Mapemounde 2020 community · Created a new topic 4000 words

The 4000 words of your map game include support materials, cards and any other text that is not part of the rulebook.

This limit was decided to facilitate the voting phase of the jam and to make life easier for those who decide to read and review other people’s games.

This means that you can exceed the limit, but we cannot assure you that your game will receive feedback and comments (we cannot assure this within the limit, let alone without it).

We are proud that this is your first jam and your first attempt at role-playing game design. Here you can find encouragement, advice and help.

Your idea is really interesting, Vetetio. It seems like you already have clear ideas on how to go about it. Please use this space for thoughts and questions; that’s what jam is all about.

Feel free to comment with the first ideas that came to your mind, right after reading the objective of this edition!

Mapemounde was created for non-electronic games. So we’re really happy if the jam is an inspiration for you, but surely your game couldn’t participate like the others.

(2 edits)

Was ist Mapemounde?

Mapemounde ist eine Jam zur Entwicklung eines analogen (nicht-elektronischen) Landkarten-Spiels. Die Teilnehmer erhalten ein Thema, ein Designziel und 10 Tage Zeit, um den spielbaren Entwurf eines eigenen Landkarten-Spiel zu entwickeln.

Was ist ein Landkarten-Spiel?

Normalerweise verwenden Spiele Landkarten, um das Engagement der Spieler zu erhöhen und um allen zu verdeutlichen, wo sich ihre Figur oder ihre Gruppe gerade befindet. Mapemounde will die Entwicklung von Spielen fördern, bei denen die Landkarte nicht bloß einfaches Hilfsmittel, sondern zentraler Bestandteil der Spielerfahrung ist und die erzählte Geschichte entscheidend prägt.

Datum und Uhrzeit

Mapemounde findet vom 8. bis zum 18. Mai statt.

Die Jam beginnt am 8. Mai um 00:00 Uhr (Pacific Daylight Time) und endet am 18. Mai um 00:00 Uhr (Pacific Daylight Time). Die Abstimmung beginnt direkt im Anschluss, vom 18. Mai um 00:01 Uhr (Pacific Daylight Time) bis zum 31. Mai 00:00 Uhr (Pacific Daylight Time).

Regeln

Das Thema von Mapemounde ist immer “Landkarten”. Das heißt, du sollst ein Landkarten-Spiel entwickeln: ein Spiel, bei dem Landkarten zentral sind. Du sollst ein Spiel entwickeln, das mit einer Landkarte interagiert, ein Spiel, das selbst eine Landkarte ist, ein Spiel, das den Spielern ermöglicht, eine Landkarte zu erstellen, usw. Hab keine Angst, das Thema zu erkunden.

Die Designziele sind jedes Jahr anders. Es sind grobe Richtlinien, die den Teilnehmern ermöglichen, sich auf das gleiche Ziel zu konzentrieren. Das kann ein Begriff sein, eine Anweisung, ein kurzer stimmungsvoller Text oder ein Zitat. Das Designziel soll dein Leitgedanke sein, an dem du dich während der Jam orientierst. Das Designziel dieser zweiten Edition des Mapemounde ist “Ein Spiel, bei dem derselbe Raum durch zwei oder mehr Landkarten (in Bereich und Form unterschiedlich) dargestellt wird, die seine unterschiedlichen Aspekte widerspiegeln”.

Du kannst alleine mitmachen oder mit einem Team von beliebig vielen Mitstreitern. Wir haben auch eine Community, in der du dich mit anderen Teilnehmern zu neuen Teams zusammenschließen kannst (das ist unser Lieblingsweg, denn wir lieben Ideen, die von Menschen mit unterschiedlichem Hintergrund kommen).

Dein Landkarten-Spiel darf eine Obergrenze von 4.000 Wörtern nicht überschreiten. Um die Länge deines Spieles zu überprüfen, kannst du Wordcounter verwenden.

Du musst für Mapemounde ein eigenes, neues Werk einreichen. Du darfst natürlich Ideen aus Spielen einbauen, an denen du schon zuvor gearbeitet hast, aber du darfst kein Spiel einreichen, das du schon vor Beginn dieser Jam veröffentlicht hast. Achte darauf, keine Urheberrechte oder das geistige Eigentum anderer zu verletzen. Es ist in Ordnung, einzelne Spiele zu zitieren oder als Inspiration zu nehmen, achte aber darauf, deine Quellen anzugeben und die Arbeit anderer zu würdigen.

Du kannst dein Landkarten-Spiel in einer Sprache deiner Wahl schreiben. Das Hauptziel von Mapemounde soll nicht sein, die Jam zu gewinnen, und das Abstimmungssystem ist hauptsächlich als Hilfsmittel gedacht, mit dem du Feedback sammeln kannst. Hab also keine Angst davor, ein Landkarten-Spiel in deiner eigenen Sprache einzureichen.

Alle Landkarten-Spiele müssen unter der Lizenz Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen 4.0 International (CC BY-SA 4.0) verteilt werden und müssen während der gesamten Jam (Abstimmungsphase inklusive) gemeinfrei bleiben. Bevor du dein Spiel veröffentlichst, möchten wir dich bitten, es mit den zwei Tags unserer Jam zu versehen: #mapemounde2020 und #map-game . Überlege außerdem, ob du deinem Landkarten-Spiel einen Kaufpreis geben willst, nachdem du es gespielt hast und das Geschriebene am Spieltisch auch funktioniert (das ist aber kein Muss).

Die Teilnahme an die Jam kann verweigert werden, wenn du ein sensibles Thema auf rücksichtslose Weise behandelst. Wir legen großen Wert darauf, Spiele zu fördern, die sich mit komplexen Themen (z.B. Sex, Religion, Minderheiten) auseinandersetzen. Wir sind aber auch der Meinung, dass diese Themen mit besonderer Sorgfalt anzugehen sind. Solltest du ein Landkarten-Spiel gestalten wollen, das sich mit diesen Themen auseinandersetzt, stehen wir gerne zur Verfügung, um deine Zweifel oder Sorgen bezüglich der Zulassung deines Spiels zu klären. In diesem Fall kannst du uns über die itch.io-Community oder per E-Mail erreichen.

Nach Ende der Jam am 18. Mai um 00:00 Uhr (Pacific Daylight Time) hast du dreizehn Tage Zeit zum Bewerten der anderen Spiele. Du musst nicht alle bewerten, und nicht einmal eine bestimmte Anzahl, aber wir laden dich ein, dich aktiv an dieser Phase zu beteiligen. Schreibe den Autoren wenn möglich einen Kommentar oder eine kurze Rezension, das wird ihnen garantiert sogar noch mehr Freude machen als die Stimmen. Halte dich bei der Bewertung an die folgenden Kriterien, und verteile Werte von 1 (niedrig) bis 5 (hoch) Sternen dafür:

  • Wie gut das Spiel zum Thema und zur Jam passt;
  • Wie gut Landkarten ins Spielkonzept integriert sind;
  • Wie elegant das Spielkonzept ist;
  • Wie packend Ton, Spielgefühl und Stil des Spieles sind;
  • Wie klar und verständlich die Spielregeln sind.

Sei während der Jam und der Bewertungsphase respektvoll, hilfsbereit und konstruktiv. Wir halten uns an das Mammut-RPG-Manifest, und das gleiche gilt für unsere Veranstaltungen. Voneinander zu lernen, respektvoll miteinander umzugehen und eine Gemeinschaft von Spielern und Spieleautoren zu fördern, sind für uns bedeutende Werte, und für uns auch die wahren Schätze auf dieser Landkarte. In diesem Zusammenhang laden wir dich dazu ein, dich an der Diskussion mit den anderen Autoren unserer Community zu beteiligen.

Die Spielesammlung

Mapemounde ist eine Spieleentwicklungs-Jam. Der Spaß, den wir dabei haben, ist der Gewinn. Nichtsdestotrotz wollen wir die Autoren (oder Teams) der drei Spiele mit den meisten Stimmen belohnen. Sie erhalten eine Spielesammlung im PDF-Format. Die Sammlung besteht aus:

Dank

Patrick Marchiodi (Übersetzung) und Tina Trillitzsch (Überprüfung).

(1 edit)

Cos’è Mapemounde?

Mapemounde è una jam per la progettazione di giochi analogici (non-elettronici). Ai partecipanti vengono assegnati un tema, un obiettivo di design e 10 giorni per creare una bozza giocabile di un gioco di mappe originale.

Cos’è un gioco di mappe?

Comunemente i giochi utilizzano le mappe per aumentare l’esperienza e la partecipazione dei giocatori, facendo sì che sappiano come collocare nello spazio i propri personaggi o il proprio gruppo di gioco. Mapemounde intende incoraggiare la creazione di giochi in cui la mappa non sia un semplice strumento, ma una componente essenziale e centrale nel dare forma alla storia e alla narrazione.

Date e orari

Mapemounde si svolgerà dall’8 al 18 Maggio.

La jam inizia l’8 maggio alle 00:00 (fuso orario del Pacifico) e termina il 18 maggio alle 00:00 (fuso orario del Pacifico). La fase di votazione inizia immediatamente dopo, dal 18 maggio alle 00:01 (fuso orario del Pacifico) fino al 31 maggio alle 00:00 (fuso orario del Pacifico).

Le regole

Il tema della Mapemounde è sempre “mappe”. Questo significa che l’obiettivo è creare un map-game, un gioco in cui le mappe sono una componente fondamentale. Dovresti creare un gioco che: consiste nell’interazione con la mappa, è la mappa, permette ai giocatori di creare mappe, eccetera eccetera. Sentiti libero di esplorare il tema.

L’obiettivo di design cambia ogni anno. Si tratta di un’indicazione utile a focalizzare i partecipanti sullo stesso obiettivo. Può essere un concetto, un’istruzione, un piccolo testo di colore o una citazione. L’obiettivo di design è la tua stella polare da seguire durante la jam. L’obiettivo di design della seconda edizione della Mapemounde è “Un gioco in cui lo stesso spazio è rappresentato da due o più mappe (differenti per ambito e forma) che ne rispecchiano le diverse caratteristiche”.

Puoi partecipare in solitaria o con una squadra composta da un numero indefinito di partecipanti. Abbiamo anche una community, pertanto puoi decidere di unirti ad altri partecipanti e formare una squadra tramite questo mezzo (questa è la via che noi preferiremmo, poiché amiamo le idee che nascono da persone provenienti da contesti differenti).

Il tuo gioco non può eccedere le 4000 parole. Se necessiti di controllarne la lunghezza, puoi usare Wordcounter.

Per partecipare a Mapemounde devi presentare un gioco originale. Ovviamente puoi incorporare idee sulle quali stai già lavorando, ma non puoi presentare un gioco che hai pubblicato prima dell’inizio della jam. Assicurati di non infrangere la proprietà intellettuale altrui. Puoi usare citazioni ed estratti da altre opere e farti influenzare dal lavoro altrui, ma abbi cura di fare esplicito riferimento alle tue fonti e sii rispettoso del lavoro degli altri.

Puoi scrivere il tuo gioco nella lingua che preferisci. L’obiettivo di Mapemounde non è vincere la jam e il fine del sistema di votazione è solo quello di fornirti supporto nella raccolta dei riscontri dagli altri partecipanti. Pertanto sentiti libero di proporre un gioco nella tua lingua.

Tutti i giochi devono essere diffusi tramite la licenza Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (CC BY-SA 4.0) e devono rimanere gratis per tutta la durata della jam (anche durante la fase di valutazione). Quando stai per pubblicare il tuo gioco, ti invitiamo a inserire anche gli hashtag di riferimento della jam: #mapemounde2020 e #map-game . Inoltre, non è una regola ma considera di dare un prezzo al tuo gioco dopo averlo provato ed esserti assicurato che ciò che hai scritto abbia senso al tavolo.

**L’ammissione alla jam può essere revocata se si affronta un tema delicato in modo irrispettoso. Crediamo fortemente nell’importanza di promuovere la progettazione di giochi che trattano temi complessi (per esempio sesso, religione, minoranze), ma crediamo anche che richiedano un’attenzione maggiore. Se intendi progettare un gioco su un tema che pensi possa rientrare in questa categoria, saremo lieto di discutere eventuali dubbi o preoccupazioni sull’ammissibilità del gioco. In tal caso, non esitare a contattarci tramite la comunità itch.io o via email.

Al termine della jam, il 18 maggio alle 00:00 (fuso orario del Pacifico), hai tredici giorni per valutare i giochi degli altri partecipanti. Non devi necessariamente valutarli tutti, o un numero prestabilito, ma ti invito a partecipare attivamente a questa fase. Se puoi, lascia un commento o una breve recensione all’autore, ti assicuriamo che lo apprezzerà anche più del voto. Per la valutazione segui questi criteri e assegna a ciascuno un punteggio da una a cinque stelle:

  • Con quanta efficacia il gioco affronta il tema della jam e ne rispetta l’obiettivo di design?
  • Quanto sono integrate le mappe nel design?
  • Quant’è elegante il design del gioco?
  • Quanto sono accattivanti il tono, l’atmosfera e lo stile del gioco?
  • Quanto sono facili da comprendere e utilizzare le regole del gioco?

Nel corso della jam e della fase di valutazione, sii rispettoso, collaborativo e costruttivo. Il nostro faro è il Manifesto di Mammut RPG e anche gli eventi che organizziamo sono guidati dai principî lì enunciati. Per noi imparare gli uni dagli altri, interagire con rispetto e promuovere una comunità di giocatori e ideatori sono valori chiave. A tal proposito, valuta di partecipare al dibattito della nostra comunità aprendo discussioni e replicando a quelle altrui.

Il bundle

Mapemounde è una jam per la progettazione di giochi. Ci divertiremo insieme e vinceremo insieme. Nonostante ciò desideriamo premiare in qualche modo gli autori (o le squadre) dei tre giochi più votati. Riceveranno una collezione di giochi in formato PDF, contenente:

(3 edits)

¿Qué es Mapemounde?

Mapemounde es una jam de diseño de juegos analógicos (no electrónicos) de mapas. A los participantes se les dará un tema, un objetivo de diseño, y 10 días para crear un borrador jugable de un juego de mapas original.

¿Qué es un juego de mapas?

Normalmente los juegos usan mapas para mejorar la experiencia y la participación de los jugadores y para asegurarse de que todo el mundo sepa colocar en el espacio sus personajes o su grupo. Mapemounde pretende fomentar la creación de juegos en los que el mapa no es una simple herramienta, sino una parte esencial del juego que da forma a la historia y a su narrativa.

Fecha y hora

Mapemounde se celebrará desde el 8 al 18 de mayo.

La jam empieza el 8 de mayo a las 00:00 (hora del Pacífico) y termina el 18 de mayo a las 00:00 (hora del Pacífico). La fase de votación empieza inmediatamente después, desde el 18 de mayo a las 00:01 (hora del Pacífico) hasta el 31 de mayo a las 00:00 (hora del Pacífico).

Bases

El tema de Mapemounde está enfocado, como siempre, en «los mapas». Esto quiere decir que tienes que crear un juego de mapas: un juego en el que los mapas sean cruciales. Puedes crear un juego que interactúa con el mapa, un juego que es un mapa, un juego que permita a los jugadores crear mapas, etc. Tienes total libertad para explorar el tema.

El objetivo de diseño cambia cada año. Se trata de una pauta para ayudar a los participantes concentrarse en el mismo objetivo. Puede ser un concepto, una restricción, un fragmento de ficción o una cita. El objetivo de diseño es como una estrella polar que puedes seguir durante la jam. El objetivo de diseño de esta segunda edición de Mapemounde es “Un juego en que un mismo espacio está representado por dos o más mapas (de ámbitos y formas diferentes) que reflejan sus diversas características”.

Puedes participar individualmente o en equipo, sin limitación del número de miembros. También tenemos una comunidad, por lo que puedes unirte a otros participantes y formar un nuevo equipo (ésta es la modalidad que preferimos porque nos encantan las ideas que vienen de gente con experiencias diversas).

Tu juego de mapas no puede tener más de 4.000 palabras. Si necesitas medir la longitud de tu juego de mapas puedes usar Wordcounter.

Los juegos de Mapemounde deben ser originales. Puedes incluir ideas en las que ya hayas trabajado, pero no puedes presentarte con un juego que hayas publicado antes de que empiece la jam. Asegúrate de no infringir la propiedad intelectual de terceros. Se pueden usar citas y fragmentos de obras ajenas y mostrar influencias de obras de terceros, pero asegúrate de añadir referencias a todas tus fuentes y respeta el trabajo de los demás.

Puedes escribir tu juego de mapas en el idioma que quieras. Ganar la jam no es el objetivo principal de Mapemounde, y el sistema de votación es, más que nada, una manera de obtener opiniones de los demás participantes. Así que es posible presentar un juego de mapas en tu idioma.

Todos los juegos de mapas tienen que distribuirse bajo la licencia Reconocimiento-CompartirIgual 4.0 Internacional (CC BY-SA 4.0) y deben mantenerse gratis mientras dure la jam (incluyendo la fase de evaluación). Cuando vayas a publicar tu juego, te recomendamos que le añadas las dos etiquetas (tags) de la jam: #mapemounde2020 y #map-game . Aparte de eso, y aunque no es una regla estricta, te sugerimos que le pongas un precio al juego después de probarlo y asegurarte de que lo que has escrito funcione bien.

Podemos cancelar tu participación en la jam si tu juego no trata temas sensibles de forma respetuosa. Creemos firmemente en la importancia de promover el diseño de juegos que tratan temas complejos (p.ej. sexo, religión, minorías), pero también creemos que requiere un cuidado especial. Si vas a diseñar un juego de mapas sobre un tema que podría pertenecer a esta categoría, estaremos encantados de aclarar cualquier duda que tengas sobre si tu juego puede participar. Puedes ponerte en contacto con nosotros a través de la comunidad itch.io y por email.

Cuando termine la jam, el 18 de mayo a las 00:00 (hora del Pacífico), tendrás trece días para evaluar los juegos de los demás participantes. No tienes que evaluarlos todos, ni siquiera un número concreto, pero te invitamos a que participes activamente en esta fase. Si puedes, deja un comentario o una breve reseña: te aseguramos que lo agradecerán incluso más que los votos. Para cada evaluación, puntúa los siguientes aspectos de 1 (bajo) a 5 (alto):

  • Cómo encaja el juego con el tema y el objetivo de la jam
  • La integración de los mapas en el diseño del juego
  • La elegancia del diseño del juego
  • El tono, ambientación y estilo del juego
  • Claridad de las reglas del juego

Sé respetuoso, atento y constructivo tanto en la jam como en la fase de evaluación. Usamos el Manifiesto Mammut de JdR como guía, tanto a nivel personal como en los eventos que organizamos. Aprender de otros, interactuar con respeto y promover una comunidad de jugadores y diseñadores son principios importantes para nosotros, y creemos que estas interacciones son el mejor tesoro que guarda este mapa. En este sentido, te animamos a participar en el debate de nuestra comunidad publicando tus opiniones o respondiendo a las de los demás.

El paquete de juegos

Mapemounde es una jam de diseño de juegos. Nos divertimos juntos y ganamos juntos.

Dicho esto, nos encantaría premiar a los autores (o equipos) de los tres juegos más votados. El premio será un paquete de juegos en PDF que contiene:

Gracias a…

Esteban Manchado Velázquez (traducción), Patrizia Siclari y Toni Clar (revisión).

itch.io Community » General » Game Jams · Created a new topic Mapemounde 2020

The second edition of Mapemounde is about to begin.

Mapemounde is an analogue (non-electronic) map-game design jam. Participants are given a theme, a design goal, and 10 days to create a playable draft of an original map-game.

Usually, games use maps to enhance the participation of the players and to make sure everyone knows where their character or party is. Mapemoundeintends to encourage the creation of games in which the map is not a simple tool, but an essential part of the game which is central in shaping the story and its narrative.

Mapemounde will run from May 8th to 18th.

https://itch.io/jam/mapemounde2020

Mapemounde community · Created a new topic Mapemounde 2020
(1 edit)

Hi, are you ready for the new edition of Mapemounde? ;)

You can find it here!

(1 edit)

Beautiful jam! I really want to participate! ;) I have some ideas, but so far the one that most stimulates me is this:

Letters from the front are all the same. Somehow they try to reassure and keep the war away from home. The writers always tries to put a filter between what happens to them and the person who will receive the letter. But this is not always the case. All Quiet on the Western Front (working title) puts you in the shoes of soldiers at the front, struggling with a letter to write "despite everything". Can you keep the war away from the lines you write? Or will you stain the sheet with tears and blood?

– Antonio

Jason, we're very happy that you're continuing to develop your game. We are proud of you, know that!

Mapemounde community · Created a new topic Game Chef 2019

Mapemounders, Game Chef 2019 has begun! We invite you to participate.

Game Chef is one of the oldest analog game design competitions; it gives participants 1 theme, 4 ingredients, and 9 days in which to create an analog/tabletop game. Some of us have participated in the past and some have won the local or international edition.

Here you can find all the information: http://www.game-chef.com/game-chef-2019/

If it's not clear enough: we want to see your names among the participants in the Game Chef! ;)

Provo a risponderti, iniziando dal generale e arrivando al caso specifico.

Tendenzialmente, l'autorità su un elemento è sempre attiva, anche quando si interpreta il proprio personaggio. I veti derivanti dall'autorità, però, sono di carattere estetico; ciò significa che non hanno esattamente una ricaduta immediata sulla narrazione. Se in una partita io controllo l'amore, ho il diritto/dovere di intervenire qualora la rappresentazione di quell'elemento dovesse discostarsi da quella che io ho bene in mente (magari, si spera, proprio perché mi sono confrontato con gli altri giocatori a inizio partita), ma le cose si complicano se intervengo da un punto di vista narrativo. Questo vale come regola generale.

Nel vostro caso, invece, mi pare che le cose stiano diversamente. Il traviatore ha deciso (prendendo spunto da uno degli scoramenti, suppongo) che Sir Gorlois ascolta la conversazione tra i due. La giocatrice di turno però ha le idee chiare su come dovrebbe proseguire la scena e decide di intervenire. Prima di tutto, non credo che questo distrugga in alcun modo l'operato del traviatore (prendi con le pinze questo commento, finché non so quale scoramento è stato messo in gioco). Ma il punto è un altro: lei lo fa chiamando in causa il proprio elemento. Perché esercitare il controllo sull'elemento (specie in una scena del genere, dove anche la rappresentazione dell'amore può assumere diverse facce e non me la sentirei di star lì a fare il puntiglioso) quando c'è uno strumento come la frase "Prova in un altro modo"?

Ciò che impatta davvero sull'operato del traviatore, secondo me, è esattamente il modo in cui la giocatrice prende il controllo della scena sulla base di un veto. Controllare l'amore non significa controllare le reazioni dei personaggi né come manifestano il proprio amore, ma assicurarsi che la rappresentazione dell'elemento sia coerente con l'ambientazione, il periodo storico ed eventuali scelte che i giocatori hanno fatto a inizio partita. Avendo informato gli altri giocatori sulla coerenza (o incoerenza) rispetto alla rappresentazione dell'elemento, il nostro ruolo è finito; tocca a loro agire di conseguenza.

Insomma, entrambi gli atteggiamenti proposti (sia quello della giocatrice, sia quello del traviatore) mi sembrano legittimi, ma in quel caso la decisione finale spettava al traviatore. Va benissimo esercitare la propria autorità sugli elementi, ma a volte è preferibile non calcare la mano (soprattutto quando c'è di mezzo il proprio personaggio).

Dear winners, have a little patience. We are collecting prizes from the authors who decided to provide the games for the bundle.  Since we weren't sure about the number of winners, we couldn't anticipate the request to the authors.  ;)

(1 edit)

Mapemounde is over. We're happy with how it went, with your response and with the games that this jam helped to create.

That's the first time we organize a jam. Probably some things didn't go as planned, but we took notes and we are ready to organize the next edition of the jam in the best possible way. You accepted our challenge, and wrote many unusual, fascinating games in a short period of time. Submitting a game, in and of itself, is the most important victory. 

That said, we also have some special prizes! We decided to include a voting system to allow you to get more immediate feedback on your game designers' efforts. As you noticed, among the five criteria to vote on there was a main one, the first: How well the game fits the theme and goal of the jam. This is the ranking we need to identify the winners. The remaining four criteria still generated a very interesting ranking for each criterion.

The winning games of Mapemounde 2019 are:

  • RELIC LOGS by Gaia Sicolo (1st);
  • One Trillion Years of Sohkrates (2nd);
  • The Wayfarer by Geecko on the Wall (3rd);
  • Time Compass by Davide89 (3rd).

In the spirit of the jam, we organizers also participated for the fun of it. Since Daniele (Geecko on the Wall) is one of the organizers, he decided to give up the prize.

Important: itch.io does not help us in communication (there are no private messages here), but we need the email addresses of the winners. We ask you to write to us at info@mammutrpg.eu so that we can reward you with the map-games bundle.

We hope that this community will continue to interact and prosper in the future. So feel free to use the Mapemounde forum to stay in touch. This would be a source of great satisfaction for us.

(1 edit)

Conto di provarlo al più presto, in modo tale da fare già le prime modifiche (segnalatemi anche da Daniele). ;)

Grazie per il commento! Dunque, procedo per punti senza pormi l'obiettivo dell'esaustività (potremmo parlarne per ore). Non l'ho ancora giocato e quindi prendete le mie risposte con le pinze.

Il fatto che non vi siano “personaggi” (almeno, non sulla carta) è voluto. Avevo un obiettivo in mente ed era quello di scrivere un map-game onesto e senza fronzoli. In questo senso, giocare ai giochi che ho citato potrebbe aiutarvi a comprendere cosa intendo: in entrambi i casi è la “grande storia” a fare da rullo compressore sulle persone. Ecco perché mi sono deciso a non inserire alcun riferimento esplicito a eventuali personaggi. Il che non significa che non possa accadere: di fatto, quando si racconta una storia, è possibile inserire persone. Solo che, ecco, non è quello il fulcro del gioco. Se vi sono delle vite interessanti da qualche parte, esse emergeranno quasi naturalmente; la vostra attenzione di giocatori, però, deve concentrarsi su altro.

Sicuramente il gioco necessita di ulteriore sviluppo, ma non potrebbe essere altrimenti. Ho colto la palla di Mapemounde al balzo e ho deciso di buttar giù lo scheletro di un gioco. È solo grazie a commenti come il vostro che mi vien voglia di continuare a “giocare” con quello scheletro, aggiungendo carne, muscoli e pelle. :)

We couldn't find your page... :(

Hi, OrionCanning!

You submission is valid.

You can still edit your project by adding documents and making it easier to download. Insert the motivation in the devlog and no one will have to complain. :)