Indie game storeFree gamesFun gamesHorror games
Game developmentAssetsComics
SalesBundles
Jobs
Tags

laughingpineapple

52
Posts
2
Topics
45
Followers
36
Following
A member registered Feb 15, 2018 · View creator page →

Creator of

Recent community posts

That's the stuff. Love it

Probably my fave entry overall! I love the atmosphere and the kind of bonding that leads to the 5th ending!

Great bite-sized character study! I'm glad I could offer June some support...

Love it! Strong atmosphere, and really makes the most of its limited length!

Wonderfully bittersweet, I love it!

Haha this was great! Love it. PS: egg.

Thank you! Confusing in a compelling way was the goal!

that is *exactly* the vibe i was going for, thank you thank you :p

For the endgame stretches... believe in yourself! Can't really go wrong. I'm really glad you liked it!

Beautiful. I felt this, all of this.

Che concetto! Apocalittico e adrenalinico. Apprezzo molto la scelta dei tarocchi, che mi sembra abbiano già dei significati impliciti molto facili da tenere a mente, se un* ha appena un minimo di familiarità con gli arcani maggiori. Particolarmente importante visto che mi sembra che il gioco richieda una preparazione attenta da parte dei giocatori - tutti i tipi di carte diverse, i significati dei vari sotto-mazzi, i ruoli assegnati dalle carte, è un approccio relativamente complesso e mi sembra che funzioni solo se tutti i giocatori sanno già in partenza cosa significano. Dover consultare il manuale spezzerebbe la tensione, credo. Quindi è molto più intuitivo avere almeno il promemoria visivo tipo "oh, la Torre, c'è in mezzo un fallimento in qualche modo". Sarei curiosa di vedere una partita!

Concetto e distribuzione dei ruoli meravigliosi. Mi piace un sacco soprattutto il cosa si vada a raccontare, e anche il come si vada a raccontarlo, e mi sembra che l'aspetto collaborativo sia ben sostenuto dalla struttura. Fa sognare già solo a leggere il regolamento. Leggendolo dagli abissi della mia inesperienza, l'aspetto che più mi lascia perplessa sono le caratteristiche dei personaggi - fatico a integrare il loro valore narrativo (che mi piace parecchio, bellissime scelte) con le effettive abilità che offrono al giocatore. Comunque il tutto resta una bomba, mi piace veramente un sacco!

Ispirazione e concetto - e anche impaginazione grafica, sciccosissima! - mi piacciono un botto. L'idea di cercare a tentoni la felicità altrui con una narrazione condivisa è fortissima e secondo me reggerebbe anche un racconto, così andiamo in circolo, haha! A livello pratico, parlando da inesperta, mi viene principalmente da chiedermi quanto sia raggiungibile lo scopo del gioco - mi viene da immaginarmi che sarebbe difficile anche se ogni giocatore scegliesse la propria felicità da un pool predefinito di opzioni, e così chi ci interpreta avesse la vita un po' più facile nel cercare di capire dove andare a parare. Però, però... questa ricerca alla cieca mi affascina tantissimo. La quasi impossibilità di venirne a capo mi sembra "feature, not bug", e sarei molto curiosa di provarlo dal vivo...

Avevi proprio ragione, si può fare un gioco anche sulla muffa!! Mi piace molto l'opposizione fra giocatore umano e giocatore muffa, e leggendo il regolamento mi è venuto facile immaginarmi una serie di possibili storie a botta e risposta che si dipanino dal concetto principale, e tanti spunti narrativi sono proprio forti. Io ho zero esperienza di ttrpg ma a occhio mi verrebbe da concordare con i commenti sopra sul fatto che la muffa possa avere delle fasi di narrazione più pertinenti alla situazione e che l'approccio competitivo possa essere deleterio - magari può bastare esplicitare che alla fine si gioca per raccontare una storia insieme? Comunque, proprio forte. Anche l'impaginazione mi è piaciuta un sacco!

Purtroppo non mi ritengo abbastanza esperta da poter fare da beta in materia, ma volevo dire che apprezzo molto. Ogni uso in più aiuta a creare un'abitudine.

Wow! Ispirosissimo, non vedo l'ora!

Interactive fiction, tipo così: https://carlburton.itch.io/theconference

Ink è il linguaggio più potente e flessibile, usato da capolavori di interattività come 80 Days e Heaven's Vault, e un amic* mi stava facendo da angelo sulla spalla dicendo di provare a usarlo per fare esperienza, visto che avrei qualche ambizione di fare cose più complesse in futuro. Twine (che alla fine è quello che sto usando perché la mia idea non ha bisogno né di potenza né di flessibilità) invece ha il vantaggio che per i progetti semplici è sostanzialmente a prova di analfabeta... l'aspetto tecnico quindi l'ho sbrogliato, ora devo solo scrivere i segmenti veri e propri!

L'idea è che amo Milano e quindi volevo inventarmi qualcosa in cui l'evento straniante si innestasse in un'ambientazione tipicamente milanese, tipo Paura alla Scala. E quindi... Navigli! Lo scopo è riuscire ad attraversare il Naviglio Grande per arrivare a un appuntamento con un amico, senonché, come da titolo, i ponti sono rotti...

RIP al non-cosamento delle cose e in bocca al lupo per il progetto di ripiego!! La muffa sul muro, si sa, è foriera di ispirazione X°D

Buonasera a tutt*! Ho finalmente trovato un'idea e non vedo l'ora di iniziare a scriverla domani! L'anno scorso questa jam mi ha dato lo slancio per provare a scrivere un piccolo manuale, quest'anno invece voglio cogliere l'occasione per buttarmi sull'IF... semplice semplice, piccola piccola, un primo tentativo. Eventualmente qualcuno qui ha esperienza con Ink? O, come ripiego, Twine?

I'll report for the sake of reporting that I still couldn't scroll down to the end of the text, but with the new buttons up top allowing me to change page I could still ofc ctrl+a and copypaste to a txt file to read each page, so since I'm apparently the only one who's having these issues, I'm now all read up and happy as a clam, thank you very much, it's super interesting!  Several recs jotted down for future reference. And hey, Remembering Route Zero is yours? Love that zine with all my heart too!

(1 edit)

thank you thank you, I'll try that or at worst wait for the update whenever! ETA fullscreen did the trick but I ran into the same issue on the following page: the text went further down than my screen could reach and I couldn't scroll...

Hear ye, hear ye

This is super awkward but I can't figure out how to make it past the title? The idea sounds great, and we've all been there ("we" participants in an itch.io jam, at least) at some point in our lives, I figure, and I'd love to read these recs and how they relate to the themes!

Yes yes so much yes. I wish I could shout this from the rooftops, up to and including the David Cage Do Not Interact part. Out of curiosity (and a deep appreciation for your previous selection - any list that features both KRZ and Studio Oleomingus has my full attention) what's the last screencap from? It looks neat.

(nods in Chronic Bad Luck With Dice Rolls) I feel this

Touching work (also thanks to the contributors' lived experience) with the perfect title. Reading it, one can't help but think it's the only sort that matters.

luv those lines! Useful little fellas. Thanks for the recap!

Oh boy, mood. This truly speaks to our collective lived experience, huh

I feel this in my bones and require the "mystery" vs "information" bit to be embroidered and displayed on a wall somewhere

Applause! Love this bunch of thoughts, all the callouts I knew and the occasional one that's given me food for thought, and the layout is delicious

Thank you for sharing this. As someone with a similar shared-gaming history, it's so lovely to see it happen elsewhere, to other relationships, with other games (well, SOMETIMES other games. I guess the Stare one gets from one's partner when one voices one's desire to mayhaps start a new Dark Souls playthrough is a universal constant)

I've loved your work for a while and this definitely delivers. Poetic lists! Nothing like 'em! I love everything about this, from the title onwards.

Oh I feel this. Cool stuff, very cool stuff!

Heck, I feel like I care about the Mars robots way less than the average internet user and I still very much teared up at the end. lovely presentation too

This Doesn't Sound Right But I Don't Know Enough About `Dragon Quest` To Dispute It 🤔

Wonderful work, great energy, laughed out loud more than once, love the graphic approach too

I love to read about people and video games (emphasis on people) and this piece is so wonderfully personal. Beautiful choice of topic, a thesis investigated through lived experiences

I find it hard to express just how much I love this piece. Fantastic work, I've been reccing it far and wide. 

Che fascino! Gran voglia di sedermi attorno a un tavolo e raccontare una montagna assieme agli amici. Mi affascina la meccanica della paura - bellissima la scelta delle immagini del medaglione e i dettagli delle due facce - e narrativamente la trovo fortissima, supportata dal gesto e dalla recitazione, anche se forse personalmente avrei qualche difficoltà a improvvisare il punto di vista della montagna. Un punto di vista così astratto è una cosa che mi intriga tantissimo da leggere (c'era un gran bel racconto di Ursula Le Guin in merito, mi ricordassi il titolo...) e da scrivere, ma per scriverlo ci metto i tempi geologici, appunto. Però chissà, guidati dalla bella scelta di immagini e dall'atmosfera della sessione potrebbe essere più facile, e per me di sicuro fascino. Proprio bello, e ovviamente centratissimo sul tema della jam...

(1 edit)

Purtroppo non mi ricordo il racconto che l'ha ispirato ma sono affascinata da questo solitario e sarò proprio curiosa di provarlo dopo aver riletto La Frana! La meccanica mi sembra molto snella e interessante, e apprezzo moltissimo l'approccio di sviluppare tematiche buzzatiane tramite gameplay puro... trasmettendo emozioni e contrasti tramite le azioni dello stesso giocatore. Mi interessano molto le sperimentazioni in questo senso, di giochi-non-giochi, e questo mi sembra proprio riuscito.