Indie game storeFree gamesFun gamesHorror games
Game developmentAssetsComics
SalesBundles
Jobs
Tags
A jam submission

MindBreacherView project page

Submitted by Kobold In a Box (@koboldinabox) — 5 hours, 50 minutes before the deadline
Add to collection

Play book

MindBreacher's itch.io page

Results

CriteriaRankScore*Raw Score
How well the game fits the theme and goal of the jam#93.5563.556
How strongly maps are integrated into the game’s design#93.7783.778
How elegant the game’s design is#192.4442.444
How captivating the tone, feel and style of the game are#212.5562.556
How easy to understand and use the game’s rules are#212.1112.111

Ranked from 9 ratings. Score is adjusted from raw score by the median number of ratings per game in the jam.

Leave a comment

Log in with itch.io to leave a comment.

Comments

Submitted(+1)

Ciao Giacomo, ciao Sofia.

Innanzitutto complimenti per la singolare idea e per come è stata presentata.

Il gioco ha una premessa intrigante e non deve essere stato facile da realizzare dovendo pensare al regolamento, lo scopo che si voleva raggiungere e il supporto virtuale da utilizzare.

Questo gioco può essere una buona base per sviluppi futuri, sia multimediali, sia di "tono".

Per esempio provandolo velocemente da solo, mi è uscito come indizio la "bottiglia di vetro" e come arma del delitto la "mattonella". Da qui ho pensato "ma cosa c'entra?"; poi ho realizzato "ah già; festa senza freni, alcool e dolci pesanti tra cui la mattonella incriminata". (Per chi non lo sapesse la mattonella è anche un tipo di dolce). Una cosa comica insomma.

Oltre al regolamento succinto e preciso, non ho molto da dire. Anche perchè questo è un lavoro sì imperfetto ma con del buon potenziale in divenire, quindi merita di essere incoraggiato più che criticato.


Auguri per lo sviluppo!

Submitted(+1)

Prima di tutti complimenti. Essere nel gruppo dei venti Game Designer ( o collettivi ) , su sessanta iscritti, è di fatto un successo. Mi scuso subito perché ho una competenza tecnica minima e non sono in grado di dare consigli mirati. Mi limito a dirvi le mie impressioni "di pancia", molto soggettive e comunque più dettate dal mio gusto personale che da altro. 

Credo che sia uno dei giochi più originali della Jam. Il programma da sfruttare per giocare è un tocco di genio. Personalmente non avrei mai pensato ad una cosa del genere. Questa cosa mi ha realmente toccato. Vedere come alcune menti ragionano e risolvono gli argomenti della Jam, con un modo talmente diverso da come l'ho intesa io, mi lasciano sempre con il sorriso in bocca.

Ho avuto qualche problema con la parte di regole. Senza programma sotto è difficile da capire, se non impossibile. Anche con il programma aperto, ho fatto qualche prova per capisci un po. Di sicuro una futura uscita sarà molto più accurata.

Ho avuto qualche problemino di visualizzazione con cellulare. Ho un sistema Android ( così magari potete fare un test ). Tendeva a schiacciarmi verso i lati i testi, di fatto tagliandomeli visto che ho lo schermo un po tondeggiante. In più, tende a non centrarmi la tabella. devo spostarmi e fare zoom out per vederla in modo decente. Come avete scritto anche altrove, di sicuro la sistemerete quanto prima.

L'interfaccia mi ricorda film tipo il Tagliaerbe! e johnny Mnemonic ( anche Hackerman ) e la lascerei su questo stile un po retrò, mi piace tanto.

L'idea della mappa 3D che di fatto si costruisce dalle mappe 3d è veramente interessante. L'esempio della TAC è stato risolutivo. Perché, inizialmente, ho dovuto fare mente locale anche su questo utilizzo della mappa. Quando lo visualizzi però, è una cosa troppo bella. 

Avevo un paio di domane ma ho trovato risposta dal post di Daniele Antonio Barbaglia.


In Conclusione. Sistematelo per bene, perché allo stato attuale è un po un casino da capire, però vale troppo la pena svilupparlo. Mi raccomando non abbandonatelo!

Developer

Ciao Leonardo!

volevo fare un piccolo appunto sulla tua premessa: intanto hai già scritto giochi e questo fa di te un game designer come tutti gli altri, quindi non screditarti e non pensare che la tua "competenza tecnica" non sia all'altezza di fare un commento simile. Sei qui, è un grande traguardo anche per te e hai tutto il diritto di scrivere quello che pensi del gioco. 

Infatti ho apprezzato molto i tuoi commenti, non solo per le cose positive (grazie!) ma anche e soprattutto per il fatto che sì, il regolamento è scritto veramente male e senza riferimenti diretti alla parte web (screenshot, quelli sì che farebbero la differenza!) non si riesce a capirci molto.

Belli e lusinghieri i riferimenti che hai riportato di due opere (+ King Fury, che ADORO) che ho avuto la fortuna di vedere almeno in parte. Temevo che la grafica, ovviamente minimale e funzionale per il contest, potesse screditare un po' il lavoro, ma se c'è già modo di apprezzarla così com'è potrei comunque valutare di mantenerla, ovviamente smussando tutti quei problemi di visualizzazione che ahimè allo stato attuale ha.

Ti ringrazio e sì, è un progetto che indipendentemente dal Mapemounde intendiamo proseguire.

Grazie e buona fortuna!

Submitted (1 edit) (+1)

Ciao Sofia e Giacomo!

Dirò la verità: Con solo il regolamento ho fatto fatica a capire il gioco.
Con il regolamento e le 3 visualizzazioni dei giocatori aperte (con tutti gli indizi mostrati per la parola “prova”) ci ho comunque messo un po’, dovendo rileggerlo più volte. Più per capire come funzionano le griglie dei giocatori, che la parte narrativa in sé.
Chiaramente la produzione è ancora acerba e deve essere ben presentata, ma l’idea è OTTIMA.

Complimenti quindi per l’idea. Non solo perché usare 3 mappe per disegnare un cubo è un passo ulteriore al “mappe dello stesso luogo” (parliamo di 3d, non 2d come han fatto tanti altri.. cioè, uao!), ma perché con l’idea che i ricordi possono essere stati creati in tempi differenti, aggiungiamo un ulteriore quarta dimensione per tutti i giocatori. Oltre agli effettivi mindblowing che potreste generare alla lettura del gioco, devo dire che è stato pensato molto bene.

Forse, avrei fatto in modo di dare più esempi per una lettura più intuitiva del regolamento. In fondo tra regole e codice, non andate oltre le 2500 parole :-)

Vi spiego alcuni dubbi che ho avuto.

  • Quanto bisogna approfondire le scene e quanto è lunga la scena?
    Mi spiego meglio. Ogni volta che un giocatore vuole esplorare un ricordo, si gioca una scena, ma quanti elementi c’è davvero bisogno di inserire? Potrebbe essere che il ricordo è solo un brandello di memoria che inquadra gli elementi richiamati, come se fosse una foto più che un video? (su questo mi viene in mente la raccolta dei ricordi “The truth” in Assassins Creed 2 )
  • un ricordo non deve avere morte di personaggi o distruzione di oggetti. Quindi se volessi parlare di un funerale di una persona o di un’automobile allo sfasciacarrozze, sono limitato al “la vittima era in quel luogo per…” senza dichiarare attivamente la morte o la distruzione?
  • Più per curiosità mia: come mai una griglia 5x5 e non più piccola?
  • Negli appunti si può scrivere ciò che si vuole, giusto? Dall’associazione numero-ricordo alla timeline dei ricordi.
    Se riusciste a rendere l’usabilità della pagina web più completa e far appuntare il tutto ai giocatori (oltre a “problemi” di natura tecnica), verrebbe fuori un gioco veramente interessante che avrebbe bisogno praticamente del vostro strumento associato per giocare. Fateci un pensiero.

Ragazzi, l’idea è veramente buona come ho esplicitato poco sopra. Mi piace un sacco quello che viene portato in gioco e l’idea del “leggere ricordi di un omicidio” portano al tavolo anche un po’ di fantascienza vecchio stile (mi riferisco a PK Dick).
Continuate a lavorarci, perché è qualcosa che seguirei volentierissimo.

Developer(+1)

Ciao Daniele! 

Per prima cosa ti ringrazio tantissimo per la recensione. Sono contento che il gioco ti piaccia anche se giustamente come hai notato anche tu, è in uno stato terribilmente embrionale e necessita decisamente di ulteriore lavoro.  Infatti la stesura del testo è stata fatta all'ultimo momento ed è forse appena sufficiente a capire il minimo indispensabile per giocare, dando tutte le meccaniche del codice per scontate. Persino la grafica della pagina web è minimale e non è per niente comoda da usare... appena finito il contest si riscriverà tutto daccapo :) 

Ti rispondo punto per punto:

  • In realtà è data libertà totale al giocatore di turno di impostare la scena, quindi sì: può essere rivissuta come se fosse una registrazione video oppure come un insieme di flash a tinte forti di momenti salienti, o qualsiasi cosa nel mezzo, sempre e comunque però dalla prospettiva della vittima. In futuro vorrei introdurre la "deformazione soggettiva" del ricordo, facendo anche trasparire i sentimenti e riportando alla luce elementi alterati/esagerati nella scena. 
  • (questo punto in realtà segue dal tuo primo quesito) Quanti elementi necessari per una scena? In realtà basterà un elemento per scena qualora gli altri, per questioni di prospettiva, non siano visibili, ma è necessario introdurre tutti quelli visibili. Chi non introduce elementi sarà Spettatore per quella scena (peccato che ci siamo dimenticati di specificare cosa fa lo spettatore poi nelle regole :P). 
  • Non deve avvenire la morte o la distruzione né degli Elementi da inserire in scena forniti dal gioco (Persone, Oggetti e in realtà anche Luoghi) né della Vittima. Bada che appunto essendo scritti in maiuscolo non intendono qualsiasi persona o oggetto, ma proprio quelli che vedi a video. In realtà  questa regola non è veramente necessaria (fatta eccezione per la vittima): potrebbe essere che una data persona in un dato ricordo muoia ma che il continuum temporale dei ricordi man a mano estrapolati sia appunto "sparso" . Allora possiamo tranquillamente giocare qualcuno che abbiamo visto morire in una scena precedente ma che è cronologicamente successiva. Il limite è stato messo per semplicità ma credo che in stesure successive lo toglieremo. 
  • Ora ti svelo un segreto: i ricordi possono comparire solo in certi spazi specifici, in modo da poter rendere visibili (o soprapporsi ad) altri ricordi nelle diverse prospettive. Col cubo 5x5x5 ho potuto razionalizzare questa necessità: i ricordi rossi saranno presenti solo nell'area esterna, i blu del "sotto-cubo" 3x3x3 e il ricordo finale (non visibile ora, ma in realtà a livello almeno concettuale è presente) esattamente in centro (ed essendo dispari i lati, un cubo scentrale esiste). Da qui la scelta numerica.
  • Sì, gli appunti servono proprio per non perdersi in quel marasma di ricordi, elementi e continuum temporale per mantenere la coerenza narrativa. 

Spero di aver detto tutto; mi hai aiutato molto perché ho trovato alcuni problemi che mi erano sfuggiti ma che sono importanti. 

Grazie e buona fortuna!

Submitted(+1)

Grazie delle risposte!

Per alcuni punti direi che il tutto è già più chiaro.
E ti dirò che per il cubo 5³ un po’ ci speravo che fosse proprio per renderlo concentrico e per avere i ricordi più “ausiliari” nel bordo esterno e quello dell’omicidio nel centro (posizione 3,3,3).
Mi ero letto il codice questa mattina e immaginavo una cosa del genere, ma anche un 4³ non sarebbe stato male.

Ti auguro un buon sviluppo!
(… e per quel che riguarda la pagina web, ti posso offrire aiuto tranquillamente)

Developer(+1)

Sei stato incredibilmente bravo a capire quel codice! È fatto molto male, è statico ed è caotico nei metodi, sono felice che però si sia riusciti ad intuire un po' della logica. 

Se vuoi aiutare a renderlo più leggibile sia graficamente (non l'ho ancora fatto liquido) che a livello di codice ne sarei felice... sentiti libero di fare un branch su github in qualunque momento, poi semmai ne parliamo assieme :) 

Grazie! 

Submitted(+1)

Facciamo passare la jam e vedo di capire cosa può essere utile ;-)
Figuratevi!

Submitted(+1)

Premessa, sia i voti che i commenti sono frutto della discussione interna di BlackHole and Star. Candidamente ammettiamo di non essere molto abili nel commentare e valutare i giochi altrui e ci impegniamo a mostrare la massima disponibilità al dialogo rispondendo a chiunque ci scriva ed a ridiscutere il nostro parere  nel caso in cui  recepissimo di aver mal interpretato l’obiettivo del gioco, delle sue regole o altro.

Il gioco porta uno spunto molto interessante e che ha catturato immediatamente la nostra attenzione. La spiegazione del gioco non è immediata, ma considerando che sul manuale si cerca di spiegare qualcosa che è su un altro dispositivo, non deve essere stato semplice scrivere un regolamento chiaro al primo impatto. La strada percorsa è da premiare e riconoscere.

La mappa è qui rappresentata in maniera bi-dimensionale per i singoli giocatori,  ma risulta poi essere tridimensionale nella sua vista assoluta. Idea originale e ben costruita. 

Abbiamo fatto qualche piccola “demo” per comprendere meglio le logiche interne e il funzionamento al tavolo. Con qualche modifica (dieci giorni sono una bella sfida per scrivere un gioco che non necessiti di una limatura qua e là!) il gioco promette un modo innovativo per approcciare a un “map-game”, e seguiremo questo progetto con vivo interesse. Bravi!

Developer

Grazie mille per la (prima) recensione ^^

Diciamo che ci si è concentrati molto (troppo!) sul codice web e meno sulle regole del gioco, scritte veramente di getto a poche ore dalla fine della jam. E' il punto più debole sicuramente, oltre che la grafica pessima e statica che rendono la vita difficile a chi ci gioca. Tutte cose che, previa feedback come il vostro teniamo a migliorare fin da subito.

Grazie (e ora rendiamo il favore :P)