Indie game storeFree gamesFun gamesHorror games
Game developmentAssetsComics
SalesBundles
Jobs
Tags

All Quiet on the Western Front – Niente di nuovo sul fronte occidentale

An epistolary game about a soldier and a loved one – Un gioco epistolare su un soldato e una persona cara · By Mammut RPG, Antonio Amato

Dubbi sulle regole

A topic by Andrea "Lord Lance" P. created Aug 14, 2020 Views: 116 Replies: 3
Viewing posts 1 to 4

Ciao a tutti. Mi è sorto un bel dubbio sulla distribuzione dei francobolli. Nelle istruzioni in 1a pagina si parla genericamente di dare a ciascun giocatore "12 francobolli da 1, 12 da 2 e 12 da 3". Ma in quella pagina non è stata ancora data spiegazione dei colori bianco/nero. Come si procede, quindi? Ne vanno dati 6 bianchi e 6 neri di ciascun valore? Vanno mescolati casualmente (non come valore, ma solo come colore), e distribuiti casualmente?

Questo poi mi porta alla seconda parte del dubbio. Poichè solo alcuni francobolli riportano sul retro il simbolo speciale che identifica lettera aperta / censura / lettera "persa", e guardando la distribuzione di questi simboli nella seconda pagina danno l'idea di essere abbastanza "speculari", come se l'idea fosse quella di distribuire la metà superiore ad un giocatore, e la metà inferiore all'altro, mi chiedo: è corretta l'idea di questa sorta di ordine nella distribuzione? Oppure, come da dubbio iniziale, i segnalini vanno totalmente mescolati, quindi un giocatore potrebbe ritrovarsi con una marea di simboli speciali, e l'altro no?


In aggiunta, non sono convinto sulla meccanica di avere i simboli speciali dietro i francobolli. Innanzi tutto, perché "dietro"? Dà l'impressione che siano cose "nascoste", quando non lo sono. Doppiamente, se si pensa che, seguendo le regole, la bustra andrebbe affrancata col francobollo bianco/nero, quindi mettendo della colla dietro quel simbolo e appiccicandolo sulla lettera. Ma in questo modo chi deve scrivere la risposta fa fatica a notare il simbolo e quindi a "rovinare" la lettera di risposta che dovrebbe dare.
Inoltre, anche da un punto di vista strategico, la cosa cozza un po': ovviamente, questo è un gioco squisitamente narrativo, ma in quanto gioco, mi impone di ragionare sulle regole, e di agire di conseguenza. Supponiamo che io possieda più francobolli con il simbolo "lettera rispedita al mittente": per minimizzare il danno delle lettere mai arrivate potrei riempire una singola lettera di francobolli con quel simbolo, in modo da ridurre ad una sola lettera persa il "danno".
Oppure, cosa fare se ricevo un francobollo "1" e un francobollo "2" entrambi dotati di simbolo "Censura"? Devo scrivere una lettera... molto censurata? 🙂
So che possono sembrare dubbi strani, ma mi chiedo se ci sia un modo diverso di gestire la cosa. Ad esempio una tabella dietro le carte che descrivono i personaggi. Ogni volta che un giocatore deve spedire la lettera, tira sulla tabella: questa potrebbe indicare risultati quali "tieni la lettera così come l'hai scritta" (molto probabile), "sporcala di caffè, fango ecc." (poco probabile), "strappane un pezzo" (poco probabile), "censurane una parte" (poco probabile), ecc.
Potrebbe essere interessante che il risultato sia sempre ripetibile, quindi molto dipenda dal dado, oppure che ci siano dei quadretti che vanno spuntati, quindi ad esempio, una volta uscito per tre volte "censurane una parte", quel risultato non sia più sceglibile.

Developer(+2)

Ciao, Andrea! Innanzitutto grazie per aver letto il gioco e per aver deciso di chiarire i tuoi dubbi tramite queste domande. Rispondo alla prima domanda, intanto, poi tornerò in seguito per il resto (ho poco tempo in questi giorni, quindi devo ottimizzare così). I segnalini francobollo vanno mescolati insieme, bianchi e neri, per sezione: quindi tre mucchietti di segnalini francobollo (uno con francobolli da 1, uno con quelli da 2 e l’ultimo con quelli da 3), da cui ogni giocatore prende dodici francobolli. In questa fase il colore non ha alcuna importanza. Il testo, seppur striminzito, è stato concepito per essere letto durante la preparazione; pertanto, non avendo ancora spiegato il significato del colore, va da sé che in questa fase non dovete preoccuparvene.

Developer(+2)

Torno alla carica con la seconda parte della risposta ai tuoi dubbi. Qui faccio riferimento esclusivamente alle critiche che muovi ad alcune mie scelte di design. Ho come l’impressione che alcune meccaniche non ti siano chiare (ed è senz’altro colpa mia, metto le mani avanti), quindi provo a spiegarmi meglio. Spero di riuscirci.

Mi riferisco in particolar modo alla frase se si pensa che, seguendo le regole, la bustaa andrebbe affrancata col francobollo bianco/nero, quindi mettendo della colla dietro quel simbolo e appiccicandolo sulla lettera. Ma in questo modo chi deve scrivere la risposta fa fatica a notare il simbolo e quindi a “rovinare” la lettera di risposta che dovrebbe dare. Non è esattamente così (e quindi ne approfitterò per rendere più chiaro il testo). Mettiamo caso che io debba scrivere una risposta alla lettera che ho appena ricevuto. Non devo far altro che osservare i francobolli usati per affrancare la lettera ricevuta e, sulla base del fronte di quei francobolli, scriverò la lettera di risposta (quindi seguendo le regole sul numero e il tono). Prima di affrancare la busta della mia lettera di risposta, però, sceglierò i francobolli da utilizzare (per dare una traccia all’altro giocatore, secondo le regole sul numero e il tono) ma ne guarderò anche il retro e danneggerò la mia lettera di risposta a seconda degli eventuali simboli.

Se vogliamo parlare di strategia (e io non la amo particolarmente in questo genere di giochi, preferendole altri approcci), sei ovviamente liberissimo di scegliere quella più interessante per te, sempre tenendo a mente l’effetto che vuoi ottenere. Ho solo un consiglio da darti: personalmente, nella scelta dei francobolli per affrancare la risposta preferisco farmi guidare in prima battuta dal fronte (ossia indirizzare l’altro giocatore nella scrittura della sua); è ovvio però che anche il retro del francobollo ha un suo perché (per esempio potrei scegliere un francobollo con il retro Censura per rendere più enigmatica la mia lettera di risposta, se questo ha senso per me).

Infine non ho una risposta soddisfacente alla situazione da te immaginata (più simboli dello stesso tipo), pertanto ne approfitto per dirti che tutto ciò mi fa solo venire voglia di ampliare il testo e mettere mano al gioco per offrire qualcosa di più strutturato e completo a te e agli altri.